Seleziona una pagina

KRONEMED

La ricerca fondamentale è la principale arma al nostro servizio per migliorare la cura di molte malattie. Oggi i medici e i pazienti hanno a disposizione un elevato numero di terapie e di medicine che possono migliorare la prognosi e la qualità della vita dei pazienti. KroneMED promuove uno scambio di conoscenze e di competenze.

Fondata nel giugno 2023, KroneMED è una società di servizi che gestisce e promuove la realizzazione di studi clinici in Italia, soprattutto nel campo della cura dei tumori.

La comunicazione nel campo scientifico è cruciale per produrre contenuti di valore e per mostrare il valore scientifico dei prodotti in un contesto reale.

KroneMED svolge attività di preparazione, realizzazione, gestione e supporto alle imprese principalmente nel settore clinico, medico, farmacologico, biotecnologico e della ricerca scientifica. 

 

 

Data mining, interpretazione dei dati, analisi dei dati: tutto il supporto di cui ha bisogno un ospedale o un centro di ricerca bio-medico al fine di ottimizzare le risorse e le strategie, e ottenere dati significativi che migliorino la pratica clinica e la gestione dei pazienti. KroneMED offre consulenza e supporto nella ricerca scientifica

In evidenza: Si cerca collaborazione con ospedali e cliniche nel campo della Medicina Personalizzata

Immunoteria oncologica

L’immunoterapia contro il cancro agisce sfruttando il sistema immunitario per controllare il cancro. Ciò significa che si concentra sulle cellule immunitarie anziché sulle cellule tumorali. L’obiettivo dell’immunoterapia contro il cancro è migliorare o ripristinare la capacità delle cellule immunitarie di riconoscere ed eradicare le cellule tumorali. Il grado in cui le cellule immunitarie eliminano con successo le cellule tumorali determina l’efficacia di questo metodo terapeutico. L’evidenza indica che la riduzione del carico tumorale aumenta la probabilità di risultati positivi nell’immunoterapia, anche se anticipare il sistema immunitario per combattere efficacemente le masse tumorali estese è difficile.

 

Medicina personalizzata

La medicina personalizzata, spesso nota come medicina di precisione, è un trattamento medico e un metodo sanitario che prende in considerazione le variazioni uniche dei geni, dell’ambiente e della vita dei pazienti. Questa strategia cerca di adattare le scelte mediche e i trattamenti alle caratteristiche uniche di ciascun paziente, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia e la sicurezza della cura.

L’utilizzo delle informazioni genetiche di un paziente è una parte vitale della terapia personalizzata. Ciò comporta il sequenziamento del genoma di una persona al fine di scoprire varianti genetiche che potrebbero avere un impatto sulla predisposizione alle malattie o sulla risposta ai farmaci. Ciò può aiutare a guidare la selezione delle migliori terapie e farmaci.

Test diagnostici vengono utilizzati per rilevare particolari segni di malattia e guidare le opzioni di trattamento, come test genetici, analisi di biomarcatori e metodi di imaging. Questi test possono aiutare i medici a determinare il migliore tipo di terapia da adottare.

Per adottare la medicina personalizzata, gli operatori sanitari spesso dipendono dall’analisi e dall’integrazione dei dati su larga scala per unire informazioni provenienti da molte fonti, come cartelle cliniche elettroniche, dati genetici e dati clinici.

La medicina personalizzata ha ottenuto progressi sostanziali in discipline come l’oncologia, con conseguente creazione di farmaci mirati per determinati sottotipi di cancro.

L’obiettivo finale è fornire un’assistenza sanitaria più efficace, efficiente e incentrata sul paziente, adattando il trattamento medico alle caratteristiche uniche di ciascun individuo.

Farmaci agnostici

L’oncologia di precisione è un concetto chiave in oncologia, che mira a trattare ogni singolo caso con terapie su misura in base alle sue caratteristiche uniche. Questo approccio mira a migliorare l’efficacia e l’attività dei trattamenti contro il cancro rispettando la qualità della vita dei pazienti. Il modello mutazionale, un nuovo approccio all’oncologia, si basa sulla profilazione genomica, che identifica mutazioni o alterazioni molecolari che giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo delle neoplasie. Questo processo determina la scelta del farmaco e dell’indicazione terapeutica, indipendentemente dalla localizzazione del tumore, dall’età e dal sesso del paziente.

Il modello mutazionale integra il valore dei dati morfologici e istologici, riconoscendo il valore della profilazione genomica. Questo approccio consente lo sviluppo di nuovi farmaci oncologici con ulteriore valore terapeutico, in particolare per i tumori rari e i pazienti che hanno esaurito le opzioni terapeutiche disponibili. Si prevede che questa rivoluzione scientifica e culturale porterà ad un allontanamento dal modello istologico tradizionale, che si concentra sugli organi colpiti. Il modello mutazionale offre un approccio più personalizzato e su misura al trattamento del cancro, garantendo i migliori risultati possibili per ogni singolo caso.

Trial clinici

Con questo termine si intendono le indagini scientifiche condotte sulla specie umana. La conoscenza in medicina è costruita attraverso un processo sistematico e incrementale. Prima di introdurre un trattamento, come un farmaco, un dispositivo, un vaccino, un intervento chirurgico o un’assistenza medica, è essenziale dimostrarne la sicurezza e l’efficacia. Ciò comporta la valutazione dei rischi associati all’intervento e la valutazione dei potenziali benefici. Solo quando il rapporto rischio-beneficio è favorevole il trattamento può essere raccomandato per l’uso nella pratica clinica corrente.
Vengono condotti studi clinici per determinare se una nuova procedura diagnostica o terapeutica è superiore a quelle attualmente in uso e, in tal caso, di quanto.

Analisi Multi-Omiche

La generazione di dati ad alta dimensionalità ottenuti utilizzando una varietà di applicazioni da campioni sia sani che patologici e da una correlazione tra i dati, ha il potenziale di accelerare le scoperte, migliorare la comprensione di malattie complesse e contribuire alle prospettive future delle scienze omiche. L’identificazione di biomarcatori diagnostici e l’esplorazione di possibili bersagli terapeutici rientrano in questo contesto

Aggiornamenti e notizie

Doppia immunoterapia per il melanoma

Uno studio ha rivelato che la somministrazione di due diversi immunoterapici (nivolumab e ipilimumab) prima dell’intervento chirurgico migliora significativamente i risultati per i pazienti con melanoma in stadio III rispetto alla sola immunoterapia post-operatoria. Questo approccio, noto come terapia neoadiuvante, ha mostrato risposte migliori e potrebbe diventare un nuovo standard per il trattamento del melanoma resecabile in stadio III.

Immunoterapia per i melanomi

L’immunoterapia prima dell’operazione per i pazienti con melanoma in stadio avanzato è una realtà che cambierà gli attuali standard di terapia. Lo dimostra uno studio presentato al congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) e pubblicato su The New England Journal of Medicine. I risultati confermano i benefici dell’immunoterapia sulla sopravvivenza e sul rischio di recidiva nei pazienti con melanoma in stadio III operabile.

https://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/24_giugno_04/melanoma-immunoterapia-piu-efficace-prima-dell-intervento-chirurgico-per-i-pazienti-in-stadio-avanzato-d764a8ac-3322-49cf-9fba-978b48ea2xlk.shtml

Telemedicina e digital pathology

Le tecnologie innovative legate al mondo delle telecomunicazioni e di internet hanno permesso di connettere i professionisti di tutto il mondo per comprendere, classificare, discutere insieme le patologie di pazienti in qualunque parte del mondo. L’imaging digitale delle immagini al microscopio consente di remotizzare l’osservazione e di condividerla con i principali esperti in qualunque parte del mondo vivano o si trovino

Immunoistochimica e immunofluorescenza

Ottenere informazioni sempre più precise dalla microscopia sul tipo di patologia è possibile attraverso le tecniche dell’immunoistochimica, dell’immunofluorescenza e dell’imaging funzionale. Queste applicazioni aprono le porte alla comprensione dei meccanismi immunologici e alla target discovery, nella direzione della medicina personalizzata

Dal Laboratorio alla Medicina Personalizzata

Anatomia patologica

Il patologo determina il processo patologico e/o l’estensione della malattia da una biopsia o dal tessuto estratto dopo una procedura chirurgica. In tutti i casi, i patologi fanno le loro diagnosi esaminando al microscopio le fette sottili della lesione.

I patologi utilizzano spesso anche una serie di tecniche molecolari specializzate per ottimizzare la diagnosi e prevedere come la malattia può reagire a diversi tipi di trattamento. In questo modo, il patologo è in grado di indirizzare tutte le terapie successive di cui il paziente potrebbe aver bisogno

Analisi

La multi-omica, nota anche come pan-omica, si riferisce alla combinazione di due o più set di dati omici per facilitare l’analisi, la visualizzazione e l’interpretazione dei dati con lo scopo di identificare i meccanismi di un determinato processo biologico. La ricerca biomedica basata su queste analisi ha portato allo sviluppo di nuove conoscenze su eventi e processi biologici.

L’oncologia di precisione mira a trattare ogni singolo caso con terapie su misura in base alle sue caratteristiche uniche. La ricerca clinica consente di migliorare le cure imparando dalla storia dei singoli pazienti e aiutandoli al tempo stesso con i trattamenti più promettenti al momento disponibili

Terapia

La medicina personalizzata è strettamente correlata con la genetica. I geni sono tratti del DNA che forniscono al corpo le linee guida per produrre proteine e svolgere altre funzioni necessarie. Queste istruzioni genetiche sono scritte in quattro diverse basi che contengono solo quattro “lettere” o basi chimiche.
Gli individui hanno spesso geni leggermente diversi. Le basi possono essere aggiunte, modificate o mancanti.

La maggior parte di queste variazioni influenza la salute in modo trascurabile. Tuttavia, alcuni individui possono produrre proteine inusuali che possono aumentare il rischio di alcune malattie. Alcune variazioni possono cambiare l’efficacia di un farmaco, oppure potrebbero avere effetti collaterali diversi da persona a persona

E-learning

L’aggiornamento continuativo consente di essere al passo con i tempi, di ottimizzare i processi, di rimanere informati sulle ultime novità, di comprendere come la tecnologia, l’intelligenza artificiale e il progresso tecnologico possano incidere sulla qualità del lavoro

Divulgazione

La comunicazione tra l’Università e il mondo produttivo e tecnologico è aperta, le nuove opportunità nascono da progetti condivisi, l’industria biotecnologica e la ricerca scientifica procedono insieme nell’individuazione di nuove frontiere nella medicina

Formazione

Condivisione di informazioni ed esperienze, percorsi aziendali di crescita nella conoscenza e nella consapevolezza, piani di formazione e mentorship. La principale forma di crescita consiste nell’osservare i processi che già si utilizzanno e nell’apportare modifiche migliorative

Desideri ulteriori informazioni?

Contattaci e ti invieremo informazioni relative alla nostra collaborazione e alla tipologia di servizi che possiamo erogare